Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Area per domande e Informazioni
riguardanti la dermatite atopica
DiegoG
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/04/2014, 15:11

Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda DiegoG » 16/11/2015, 16:32

"..Un’altra caratteristica salvavita del cortisolo, consiste nella sua capacità di abbassare il livello d’infiammazione silente e cronica del nostro corpo (..), causata dalla reazione incontrollata del sistema immunitario.

Difatti quando nel nostro corpo si sviluppa un’infezione cronica (non acuta), il nostro sistema immunitario diventa iperattivo causando un’alterazione dei nostri tessuti (ad esempio degli edemi). Quando il cortisolo (ormone dello stress) si attiva, aggredisce il nostro sistema immunitario, diminuendo il numero dei linfociti.

Ciò permette una diminuzione dell’infiammazione (flogosi) ed il ripristino dell’equilibrio (la stessa reazione causata dalla somministrazione del cortisone quando siamo in balia di una reazione allergica).


".. è fondamentale perchè quando il nostro cervello percepisce la presenza di un pericolo, prepara il corpo alla reazione fisica, definita attacca o scappa."

"Nel passato gli eventi stressori erano piuttosto rari, al contrario oggi, siamo bombardati quotidianamente da problemi, guai, complicazioni, difficoltà varie come le incomprensioni familiari e sentimentali, gli stress emotivi derivanti da malattie "

" E’ facile costatare che lo stress odierno non è di tipo saltuario (momento attacca o scappa), bensì insito nel nostro modo di essere e di vivere."

"Senza cortisolo, il nostro corpo verrebbe devastato dall’infiammazione cronica e cesserebbe di vivere."

"..il cortisolo (ormone dello stress) è molto utile per contenere le risposte infiammatorie croniche, ma il suo eccesso nel sangue, al contrario, abbatte le nostre difese immunitarie (fino al 70%), favorendo l’azione di batteri e virus patogeni. "

"..Il cortisolo agisce anche nei confronti del sistema digerente. Aumenta la produzione dei succhi gastrici e diminuisce quella degli enzimi come la bile (diretta antagonista del cortisolo, perché anch’essa è composta di colesterolo), diminuendo l’assimilazione dei nutrienti da parte dei villi intestinali. Ciò provoca la mala digestione degli alimenti (con l’aumento della permeabilità intestinale), il cattivo assorbimento alimentare (carenza di minerali e di vitamine) ed un accrescimento della produzione di ammine biogene. Infatti se le proteine non sono scomposte correttamene dai succhi pancreatici, aumenterà il rischio che vengano attaccate dalla flora batterica cattiva e le facciano diventare putrescenti, inducendo la produzione di ammine (istamina..)"
Ultima modifica di DiegoG il 16/11/2015, 16:59, modificato 1 volta in totale.

DiegoG
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/04/2014, 15:11

Re: Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda DiegoG » 16/11/2015, 16:39

" ..Sappiamo che le proteine una volta ingerite vengono scomposte in 20 aminoacidi ed assimilate dai villi intestinali.
Purtroppo se, prima che ciò accada, le proteine sono aggredite da microrganismi come batteri o funghi, possono subire una degradazione (tecnicamente definita decarbossilazione) in grado di produrre dei composti azotati chiamati ammine biogene.

Tali composti sono altamente dannosi per la nostra salute perché alterano il nostro sistema immunitario, attivano una risposta infiammatoria sistemica e modificano diverse funzioni del nostro corpo"

"La più potente delle ammine biogene è l’istamina, il cui effetto sul nostro corpo aumenta esponenzialmente in presenza delle altre ammine biogene"

"..oltre ad essere la più reattiva è anche la più studiata dalla ricerca medica ed è al centro degli interessi della case farmaceutiche. L'effetto dell'istamina più noto al pubblico è quello allergenico "

"è prodotta naturalmente da cellule del sistema immunitario presente nel tessuto connettivo (pelle), nelle mucose del canale digerente e respiratorio come i granulociti basofili, i mastociti e le piastrine. Queste cellule secernono istamina, in quanto essa permette la vasodilatazione, predisponendo il tessuto alla riparazione ed al contrasto dei batteri patogeni, agevolando inoltre il lavoro delle altre cellule del sistema immunitario."

"..stimola la produzione dei linfociti Th2 e dei mastociti proprio per migliorare la risposta immunitaria. Altra fonte di produzione naturale di istamina, si trova nelle cellule nervose, in quanto questa ammina biogena è anche un neurotrasmettitore in grado di agire sulla velocità di conduttività dei neuroni (aumentandone l’attività stessa)"

"..troppa istamina è la causa dell’iperattività nei bambini e negli adulti, causando tra l’altro anche problemi nel ciclo sonno-veglia"

"Un’eccessiva presenza di istamina, causata dalla putrefazione delle proteine nell’intestino, può alterare molte funzioni del nostro corpo e danneggiarlo (..)"

"L’istamina agisce tramite alcuni recettori che sono presenti sia sulle cellule del sistema immunitario (inducendo una risposta specifica esagerata) che sui tessuti del nostro corpo, inducendo l’alterazione dell’omeostasi."

"L’eccesiva presenza di istamina è il principale agente scatenante delle risposte allergiche e delle intolleranze alimentari. E’ causa del mal di testa, dell’acidità di stomaco, della diarrea, dell’infiammazione cronica, promuove la comparsa dei tumori, delle malattie autoimmuni, dell’Alzheimer, del Parkinson, dell’acidosi. Insomma (..) è implicata in qualche modo in tutte le malattie che conosciamo"

DiegoG
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/04/2014, 15:11

Re: Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda DiegoG » 16/11/2015, 16:43

"Il modo più efficacie di contrastare la formazione delle ammine biogene è assicurare il buono stato di salute dell’intestino"

" Molti alimenti che siamo soliti mangiare, possono essere ricchi di ammine biogene e quindi possono sommarsi agli effetti negativi causati dalla disbiosi intestinale. Le ammine biogene, compresa l’istamina, sono presenti negli alimenti che hanno subito fermentazione o stagionatura e questo riguarda non solo i cibi di origine animale (che ovviamente ne possiedono in media di più) ma anche quelli di origine vegetale, come ad esempio la frutta troppo matura."

"Inoltre ci sono degli alimenti che una volta ingeriti possono causare una maggiore produzione di istamina e vengono definiti alimenti liberatori di istamina "

"..Infine alcuni alimenti che aumentano l’assorbimento di istamina, ovvero gli amidi, alimenti ricchi di nitriti e bibite irritanti come l’alcool"

"(..)stesso effetto è prodotto anche da alcuni medicinali a base di acetilsalicilico (aspirina) e dagli antibiotici. "

DiegoG
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/04/2014, 15:11

Re: Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda DiegoG » 16/11/2015, 16:47

"La vitamina D, al contrario della sua denominazione è in realtà un ormone. "

"Possiamo assumere dalla dieta circa il 10% circa della vitamina D di cui abbiamo bisogno, mentre il restante 90% è prodotto dalla nostra pelle con l’esposizione ai raggi UVB."

"Per quanto riguarda quella assunta con la dieta, si suddivide in vitamina D2 (ergocalciferolo) di origine vegetale e vitamina D3 (colecalciferolo) di origine animale."

"La vitamina D stimolata dal sole è del tipo vitamina D3 (colecalciferolo) e la produciamo grazie alle cellule della pelle (cheratinociti) che utilizzano i raggi UVB per processare il colesterolo (7-deidrocolesterolo)."

"La sua interazione con il nostro corpo è universale, ma ancora poco conosciuta da parte della medicina. Sappiamo però che esistono dei recettori chiamati Dvr (molecole che si legano all'ormone-vitamina D) all’interno dei seguenti tessuti: tessuto adiposo, surrene, cuore, cellule endoteliali aortiche, cervello, cellule insule pancreatiche, ghiandola mammaria paratiroide, cellule neoplastiche parotide, condrociti, ipofisi, colon, placenta, ovaio, prostata, epididimo, retina, follicolo pilifero, cute, cellule intestinali, stomaco, cellule renali, testicolo, fegato, timo, polmone e tiroide."

"Grazie a questi recettori, la vitamina D interagisce con le seguenti azioni genomiche non classiche:

- Inibizione della crescita cellulare

- Regolazione dell’apoptosi

- Controllo della differenziazione cellulare

- Modulazione della risposta immune

- Prevenzione della trasformazione neoplastica

- Controllo del sistema renina-angiotesina

- Controllo della secrezione insulinica

- Controllo della funzione muscolare

- Controllo del sistema nervoso"

"Queste azioni non sono ancora state studiate in maniera approfondita dalla scienza e quindi non siamo in grado oggi, di sapere come la carenza di vitamina D incida su questi processi metabolici. L’azione che sembra di maggiore interesse per la scienza riguarda il nostro sistema immunitario, dove la vitamina D ha un ruolo fondamentale."

DiegoG
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/04/2014, 15:11

Re: Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda DiegoG » 16/11/2015, 16:52

"La carenza di vitamina D causa una insufficiente risposta immunitaria verso le invasioni batteriche e una risposta immunitaria eccessiva nei confronti delle nostre cellule (malattie autoimmuni) o verso le sostanze Not Self (allergie)."

" La carenza di vitamina D diminuisce il numero di cellule dendritiche mature, allungando il tempo di reazione immunitaria del corpo. E’ per questo motivo che d’inverno (perché non prendiamo il sole e ci copriamo eccessivamente) esistono le epidemie da influenza"

"..i virus vivono meglio a caldo e d’estate è molto più facile entrare in contatto con i fluidi corporei (sudiamo di più e siamo più scoperti). Ma nonostante ciò non ci sono epidemie influenzali. Il motivo è che siamo più forti (prendiamo il sole, attivando la vitamina D) ed i virus non riescono a sopraffarci."

"Il problema delle malattie autoimmuni e delle allergie dipende da un’attivazione eccessiva delle cellule dendritiche. Sono infatti tali cellule, poste nella matrice cellulare (soprattutto quella esposta ad invasioni batteriche e virali) a svolgere un vero e proprio ruolo di sentinelle, a decidere se l’incontro con un anti-gene (Self o Not Self) debba dare inizio ad una risposta immunitaria o meno"

"Quindi nel caso delle allergie, non è la presenza delle proteine del polline la vera causa della reazione allergica (infatti altre persone non subiscono tale patologia) bensì la presenza d’infiammazioni interne che attivano le cellule dendritiche, le quali avendo inglobato un anti-gene scelgono di attivare la risposta immunitaria"

"Lo stesso accade per le malattie autoimmuni(..)"

"La vitamina D è in grado d’inibire la maturazione della cellula dendritica (perché ritiene non necessaria una risposta immunologica) e quindi quando la cellula CD incontra dei linfociti vergini (non ancora attivati), trasferisce informazioni di tolleranza nei confronti della molecola inglobata. Al contrario, la carenza di vitamina D, causa la maturazione delle cellule dendritiche attivando una risposta immunitaria inutile e dannosa. Lo stesso accade quando le infiammazioni acute si trasformano in croniche (rif. pag. 324), perché i vari linfociti T e B presenti nel luogo dell’infiammazione perdono il controllo e mantengono l’infiammazione. Ciò dipende anche dalle interleuchine (citochine o mediatori) prodotte dai vari linfociti. La vitamina D si lega a dei recettori all’interno di queste cellule, modifica la produzione di tali mediatori, facendo terminare l’infiammazione cronica."

DiegoG
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/04/2014, 15:11

Re: Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda DiegoG » 16/11/2015, 16:53

"..è possibile aumentare la quantità di vitamina D (colecalciferolo) nel sangue semplicemente esponendoci al sole. Purtroppo però, può sembrare assurdo ma l’80% della popolazione europea ed americana (soprattutto quelli che abitano nei paesi più a nord) soffre di carenza di vitamina D. Questo perché non ci esponiamo abbastanza al sole. Inoltre l’alimentazione non è in grado di fornirci grandi quantità di tale vitamina. Ma il problema dipende anche da altri due fattori, l’obesità e l’acidosi tissutale. Infatti gli adipociti (cellule adipose) trattengono la vitamina D impedendo al corpo di utilizzarla. Quindi più si è obesi e maggiore è la necessità di aumentare la produzione di vitamina D o di fare integrazione."

"Infine l’acidosi tissutale promuove la distruzione della vitamina ad opera dei reni, perché questa patologia richiama calcio nel sangue per correggerne l’acidosi (quando c’è troppo calcio si attiva l’ormone paratormone che per evitare maggiore assimilazione dall’intestino, fa diminuire la vitamina D attiva nel sangue)."

DiegoG
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/04/2014, 15:11

Re: Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda DiegoG » 16/11/2015, 16:53


thomas
Messaggi: 1413
Iscritto il: 02/02/2014, 3:02

Re: Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda thomas » 16/11/2015, 18:50

letto tutto d'un fiato. Se c'abbia anche capito qualcosa...beh, questo è un altro paio di maniche.

DiegoG
Messaggi: 60
Iscritto il: 09/04/2014, 15:11

Re: Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda DiegoG » 16/11/2015, 18:55

I tre capisaldi della dermatite!

thomas
Messaggi: 1413
Iscritto il: 02/02/2014, 3:02

Re: Cortisolo- Istamina- Vitamina D

Messaggioda thomas » 17/11/2015, 13:15

ce n'è un quarto, che non sono ancora riuscito a togliermela di dosso. Ma...vedremo chi la vince. Ho un nuovo alleato a Padova!


Torna a “La Dermatite Atopica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti