Dupilumab

Come funziona il nostro sistema immunitario, come riparare disequilibri e come combattere le allergie e dermatite atopica
Avatar utente
TheLowest
Messaggi: 265
Iscritto il: 09/04/2014, 12:40

Re: Dupilumab

Messaggioda TheLowest » 20/07/2014, 11:18

.....trattandosi di un farmaco di tecnica biotecnologica costerà un occhio della testa, per cui dubito che i medici tenderanno a prescriverlo molto.
A meno che non lo passi il servizio sanitario nazionale......ora vado cavalcare un po' l'asino che vola, cheèèèèmeglio :geek: ... :mrgreen:

Patty72
Moderatore
Messaggi: 2259
Iscritto il: 13/10/2011, 14:47

Re: Dupilumab

Messaggioda Patty72 » 20/07/2014, 20:53

A me non piace per niente,comunque.

Mito
Messaggi: 19
Iscritto il: 25/08/2014, 14:30

Re: Dupilumab

Messaggioda Mito » 01/10/2014, 17:51

Interessante video in merito all'anticorpo monoclonale Dupilumab.
http://www.youtube.com/watch?v=72CR5su8zoo

Mito
Messaggi: 19
Iscritto il: 25/08/2014, 14:30

Re: Dupilumab

Messaggioda Mito » 01/10/2014, 17:52

Interessante video in merito all'anticorpo monoclonale Dupilumab.
http://www.youtube.com/watch?v=72CR5su8zoo

Avatar utente
TheLowest
Messaggi: 265
Iscritto il: 09/04/2014, 12:40

Re: Dupilumab

Messaggioda TheLowest » 01/10/2014, 22:26

Mamma mia che accento maccheronico!!!
The Pen is on the Table and the Antibadi is for anti iterleukin for....

Anyala
Messaggi: 97
Iscritto il: 10/01/2014, 2:30
Località: Modena

Re: Dupilumab

Messaggioda Anyala » 29/11/2014, 1:43

Sembra che stiano cercando di metterlo in commercio al più presto...di velocizzare il processo, tanto che è stato riconosciuto di recente come farmaco-scoperta fondamentale per la DA e sembra che già in USA lo diano a chi ha DA da moderata a grave.

Regeneron Pharmaceuticals and Sanofi's dupilumab has received breakthrough therapy designation from US Food and Drug Administration (FDA) to treat adults with moderate-to-severe atopic dermatitis (AD).
The designation allows use of the drug for the treatment of patients with AD, who are not adequately controlled with topical prescription therapy and for whom these treatments are not appropriate.

http://www.pharmaceutical-technology.co ... py-4446953

In ogni caso, concordo sul fatto che la cosa migliore sarebbe non arrivare nemmeno a doverlo assumere...

Anyala
Messaggi: 97
Iscritto il: 10/01/2014, 2:30
Località: Modena

Re: Dupilumab

Messaggioda Anyala » 29/11/2014, 1:48


Anyala
Messaggi: 97
Iscritto il: 10/01/2014, 2:30
Località: Modena

Re: Dupilumab

Messaggioda Anyala » 29/11/2014, 1:52

Ho cercato altre info su questa "nomina" e cosa comporta effettivamente

http://en.wikipedia.org/wiki/FDA_Fast_T ... nt_Program

manufio
Messaggi: 23
Iscritto il: 01/12/2014, 21:16

Re: Dupilumab

Messaggioda manufio » 02/12/2014, 20:58

Ciao a tutti; approdo per la prima volta a questo forum e quindi con molta speranza spero di scoprire qualcosa di nuovo sulla DA, o meglio su come conviverci senza impazzire..... la mia storia è molto simile alle vostre: ho 44 anni, ne soffro da quando ne avevo 10, i primi ricordi sono di spalmate serali di locorten tar e bendaggi occlusivi. passo da crisi più o meno serie, attraverso l'uso sempre topico di vari cortisonici ed esperimenti vari di creme e lozioni preparati da farmacisti compassionevoli...a visite da dermatologi più o meno indifferenti che ovviamente non risolvono niente. Si sospettano allergie alimentari, quindi esami con rast altissimo, quindi ospedale gaslini a 16 anni: dieta a polenta e agnello x dieci giorni e ogni sorta di esame; la diagnosi con cui esco è eczema diatesico cronico e cura a base di vaselina! A 28 anni conosco un omeopata che mi ispira fiducia e mi diagnostica delle intolleranze alimentari, quindi dieta privativa, fiori si bach e agopuntura. Probabilmente questo scuote qualcosa nel profondo (sono convinta al 100% che la dermatite sia di origine PSICOSOMATICA!) e mi provoca una reazione spaventosa su collo, viso, decolletè e braccia ravvisabile in un'impetigine. Mi tocca andare dal dermatologo che mi da cura con antibiotico e crema locoidon. Quindi alti e bassi per anni, poi di nuovo crisi acuta e nuova impetigine, e quindi ancora antibiotico, cortisone in crema e bentelan per endovena! Certo poi guarisco, dico basta ai dermatologi, ma purtroppo continuo con varie riacutizzazioni, curandomi sempre con creme al cortisone e nel luglio scorso disperata mi faccio una settimana con bentelan x via orale e provo per la prima volta la crema Elidel.
Sto meglio per un po' ma ora sono di nuovo a casa dal lavoro da tre giorni, con quella che credo sia una dermatite da carenza di cortisone, visto che ho deciso di non usarlo più dopo aver scoperto il sito http://www.dermaclub.it. Sto seguendo una cura omeopatica per problemi ormonali e cmq penso sia tutto collegato, dato che le mestruazioni, stress e emozioni represse fanno scatenare poi reazioni terribili sulla pelle... Qualcuno ha provato Bifiderm in concomitanza con una cura omeopatica? grazie!

Irene72
Messaggi: 35
Iscritto il: 17/02/2015, 16:41

Re: Dupilumab

Messaggioda Irene72 » 21/02/2015, 21:14

Ragazzio ciao,
io so molto bene cosa sia questo Dupilumab.
Mi spiego meglio.
Lavoro come informatore scientifico del farmaco, e mi occupo di terapie biologiche nel settore della Reumatologia.
Conosco anche molti dermatologi, che hanno già a disposizione farmaci biologici per la proriasi e per l'artrite psoriasica.
Uno di essi (uno di quelli a cui ho chiesto un parere per la mia DA), lavora in un centro che sta facendo la sperimentazione del Dupilumab.

QUINDI PUNTO PRIMO: il farmaco è in sperimentazione, se mai sarà in commercio se ne parla tra minimo 5 anni.

PUNTO 2: -umab significa anticorpo monoclonale. Questi farmaci sono degli anticorpi molto affini agli anticorpi umani che vanno in circolo a riconoscere e neutralizzare uno specifico antigene.

PUNTO 3: Sono a tutti gli effetti dei potentissimi immunosoppressori. I pazienti, prima di assumerli, devono risultare "idonei" facendo uno screening molto lungo per tutta una serie di fattori esistenti o pregressi, quali TBC, neoplasie, infezioni, epatiti ecc.... Per lo stesso motivo sono accompagnati da effetti collaterali molto importanti. Il medico deve valutare con estrema cautela il rapporto rischio/beneficio di queste terapie.

Quando ho saputo che era in studio un farmaco biologico per la DA sono LETTERALMENTE ALLIBITA.
Io ne soffro da bambina e so bene quali pene comporta.
Ma, qui lo dico ed è una mia personalissima opinione, NON FAREI MAI UN FARMACO BIOLOGICO PER LA DA!

La DA non ti mette a rischio sopravvivenza. Altre patologie sì, ed è li che i biologici andrebbero usati!

Probabilmente sarà costosissimo come i biologici attualmente in commercio, ma la legislazione italiana e europea vietano la vendita di questi farmaci al di fuori degli ospedali accreditati, e vengono elargiti solo con un piano terapeutico di uno specialista abilitato alla prescrizione e registrato in AIFA. Ciò significa che non sarà prescrivibile da tutti i dermatologi su una comune ricetta, ma ci vorrà il medico abilitato di un centro ospedaliero riconosciuto, e sicuramente la terapia e il suo decorso sarà monitorata. Di solito queste terapie estreme sonoconcesse dal SSN solo in caso di fallimento delle terapie convenzionali in pazienti molto gravi.

Spero di avervi dato qualche info in più....avanti coi probiotici e la pazienza ragazzi!!!


Torna a “Approccio Immunologico e probiotici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite