AGGIORNA IL TUO PROFILO

Telegram sta diventando uno strumento sempre più prezioso all'interno della nostra comunità.
Se anche tu hai sempre meno tempo ma vuoi rimanere connesso, inserisci il tuo nickname sul profilo personale.
Se non sai come trovarlo e ti serve una mano scrivi a [email protected]

immunoterapia con elminti

Come funziona il nostro sistema immunitario, come riparare disequilibri e come combattere le allergie e dermatite atopica
Stephan
Messaggi: 133
Iscritto il: 23/05/2013, 16:19

immunoterapia con elminti

Messaggioda Stephan » 02/12/2015, 21:54

Oggi vi parlo di un'altra immunoterapia con dei "probiotici" molto speciali.
VERMI.

questi piccoli amici sono dei vermetti "necator americanus" lunghi 1-1,5cm, del diametro di un capello, si annidano nell'intestino dove si nutrono di sangue succhiando una goccia al giorno da un villo intestinale.
in cambio rilasciano delle sostanze immunomodulanti (che mi fanno passare le allergie)
Perchè... vogliono sopravvivere, e il nostro sistema immunitario li attacca.

Partendo da un po' più indietro, il nostro sistema immunitario, la parte Th2, prima ancora di causare allergie, nasce proprio per proteggerci dai parassiti. Uno dei modi di spiegare perchè ci sia questa impennata di allergie è proprio di tirare in ballo la assenza di parassiti nel mondo occidentale.
i parassiti li abbiamo eliminati nel momento in cui abbiamo deciso di usare i water e le scarpe. questi parassiti infatti rilasciano le uova nelle feci, le uova devono poi maturare nel terreno ed entrare in contatto con la pelle, attraverso la quale entrano nel nostro corpo.
si stima che il 25% delle persone al mondo abbiano alcuni parassiti intestinali.

questa infarinata per dirvi che questi vermetti si possono usare nella terapia delle allergie e della dermatite atopica (oltre che di asma e altre malattie autoimmuni)...

io vi lascio le foto della mia "inoculazione" così da stimolare la vostra curiosità.
le larve sono invisibili, si pone questo liquido (che le contiene) sul cerotto e lo si applica sul braccio.
loro entrano attraverso la pelle, viaggiano nel sangue fino ai polmoni, lì maturano per qualche giorno e poi risalgono per la trachea e scendono per l'esofago, da li sempre dritti all'intestino...
un bel giro eh!


http://imgur.com/a/v24gY
domande?

gianlucagonzaga
Messaggi: 48
Iscritto il: 06/04/2015, 14:13

Re: immunoterapia con elminti

Messaggioda gianlucagonzaga » 03/12/2015, 3:52

Tanto inquietante quanto interessante. Posso chiederti da chi ti è stata proposta questa terapia'

egi
Moderatore
Messaggi: 269
Iscritto il: 11/06/2013, 17:27

Re: immunoterapia con elminti

Messaggioda egi » 03/12/2015, 9:39

Non ci posso pensare...già il transito mi atterrisce

Stephan
Messaggi: 133
Iscritto il: 23/05/2013, 16:19

Re: immunoterapia con elminti

Messaggioda Stephan » 03/12/2015, 22:31

Mi sono auto prescritto la terapia, dalle mie ricerche ci sono molti studi in corso sull'argomento, c'è un gruppo facebook e un gruppo yahoo con l'80% di remissioni e una miriade di blog, esattamente come presi la decisione di eliminare il cortisone...

Quando sarò dal pc magari posto dei link, ma basta scrivere "helminthic therapy" su pubmed per avere decine di studi in merito. Anche per morbo di chron e altre malattie autoimmuni.

Dagli studi sul genoma umano emerge che gli elminti, assieme ai batteri intestinali, sono una delle maggiori pressioni genetiche sul nostro sistema immunitario. Ovvero, abbiamo un sistema immunitario cosí perche c'erano loro.
Tre generazioni non sono sufficienti per causare questa epidemia genetica di allergie... Ma l'igene invece lo spiega benissimo.

Il percorso spaventa un po all'inizio, hai ragione egi, ma è un sistema collaudato da milioni di anni di evoluzione. E le dimensioni delle larve sono invisibili a occhio nudo. Ergo i vermi non li vedrai mai. Anzi è persino difficile sapere se l'inoculazione è andata a buon fine.
Dopo un anno e mezzo di astinenza dal cortisone questa è una barzelletta. E fatto per stare bene...

Invece pensa, diventare una persona 100% normale senza alcuna allergia o sintomo... A me è sembrata una idea fantastica. Rientrano perfettamente nella definizione di probiotici.

Non me ne starò qui ad aspettare una soluzione dalle case farmaceutiche. I farmaci biologici arriveranno, ma saranno costosissimi e dopo i morti che hanno fatto i farmaci biologici per la psoriasi... Mi fanno piu paura quelli dei vermetti!

gianlucagonzaga
Messaggi: 48
Iscritto il: 06/04/2015, 14:13

Re: immunoterapia con elminti

Messaggioda gianlucagonzaga » 04/12/2015, 2:48

In effetti dando una sbirciata su internet si trovano solo riscontri positivi in casi di malattie autoimmuni... Ma può avere controindicazioni? In quanto tempo l'elminto dovrebbe [ maturare --> raggiungere l'intestino --> dare i primi sintomi di miglioramento ] ?

Stephan
Messaggi: 133
Iscritto il: 23/05/2013, 16:19

Re: immunoterapia con elminti

Messaggioda Stephan » 04/12/2015, 13:06

Gli effetti collaterali sono un paio di settimane di movimenti intestinali.
Gli effetti positivi si ottengono a partire da tre mesi dopo l inoculazione.

Le tempistiche sono piu o meno queste
Inoculazione
Dopo 4-5 giorni le larve maturano e passano per l'esofago
Dopo 2-3 settimane maturano nell intestino e si attaccano alle pareti intestinali iniziando la loro nuova vita e provocando i primi sintomi, che aumentano per poi diminuire (io ho avuto un po di gonfiore e un po di motilitá intestinale, perfettamente sopportabili, ma si puo andare da nessun sintomo a una ehm... Potente motilitá intestinale)
Dopo un paio di nesi i sintomi spariscono
Dopo tre mesi si vedono i primi risultati. Le tempistiche variano da persona a persona e dal tipo di malattia... Dicono che la dermatite sia la piu lenta a rispondere e ci puo volere piu tempo, rispetto all'asma ad esempio.
Ma lo sappiamo benissimo tutti noi che la dermatite ha dei cicli molto lunghi...

Per una remissione completa bisogna raggiungere una dose terapeutica che varia. Bisognerebbe ogni tre mesi aumentare la dose (in genere 25/ 50 alla volta) fino a quando non si ha il grado di remissione voluta.
Considera che dopo la prima inoculazione, le successive non danno più sintomi se non un rash nel punto di ingresso, utile per sapere che tutto è andato bene.

Io ne ospito 50 al momento, per un uomo di 75 kg come me in genere la remissione completa si ottiene con 100/135 ospiti. Remissione completa significa che anche gli allergeni non danno più sintomi.

Nel terzo mondo dove c'è malnutrizione si rischia una leggera anemia ma nel mondo occidentale è praticamente impossibile. Comunque è controindicato per le forti anemie. Io sono un po anemico ma non dovrei avere problemi, il criterio è se ti stai curando per l'anemia allora non farlo. Altrimenti va bene.

La vita media degli elminti è di 5 anni, come dicevo non si possono riprodurre nel corpo quindi una volta che muoiono vanno rimpiazzati, pena la ricomparsa dei sintomi. Per questo comunque non è una "cura" ma una "terapia"

Stephan
Messaggi: 133
Iscritto il: 23/05/2013, 16:19

Re: immunoterapia con elminti

Messaggioda Stephan » 04/12/2015, 13:17

Io ormai sto bene dopo aver passato l'astinenza da cortisone, però sono rimasto molto sensibile alla polvere e al gatto. Ogni estate mi trasferisco 4 5 mesi per lavoro ed è la morte. Quindi ho iniziato questo percorso ad ottbre sperando di arrivare a maggio con un po di protezione.

delfolo
Messaggi: 339
Iscritto il: 06/11/2011, 13:38

Re: immunoterapia con elminti

Messaggioda delfolo » 06/12/2015, 11:50

Facci sapere, sembra interessante.....immagino sia controindicato agli anemici per la motilità intestinale iniziale che indebolisce ancora di più...

Stephan
Messaggi: 133
Iscritto il: 23/05/2013, 16:19

Re: immunoterapia con elminti

Messaggioda Stephan » 07/12/2015, 12:18

Mmm credo sia perchè ogni elminto si nutre di una goccia di sangue al giorno circa. 100 elminti fanno 100 gocce. Per una persona sana non è nulla ma per un anemico potrebbe essere importante.

gianlucagonzaga
Messaggi: 48
Iscritto il: 06/04/2015, 14:13

Re: immunoterapia con elminti

Messaggioda gianlucagonzaga » 08/12/2015, 2:45

Attendo i link di cui avevi parlato, non nascondo che mi ha incuriosito molto, nel frattempo ti pongo una domanda al volo... dove li vendono questi vermetti? :lol:


Torna a “Approccio Immunologico e probiotici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite