IMPORTANTI

Cari utenti,
questo forum è arrivato al capolinea.

La nostra attività si è ormai totalmente spostata sulla chat Telegram e la maggior parte degli utenti non usufruisce più dei contenuti che, diligentemente, abbiamo qui raccolto negli anni. Vi prego quindi, qualora foste interessati a qualche contenuto, di salvarvelo.

Rimarremo online con questa versione fino al 13 Aprile 2020.

Una versione statica verrà eventualmente hostata da qualche parte e mantenuta per ragioni storiche (tutti i dati degli utenti, comprese email, dati di accesso, ecc.. verranno inevitabilmente persi).

Non stiamo morendo, ci stiamo trasfromando!
A presto.

SMETTERE DAL CORTISONE (WAS: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI)

Qui raccogliamo gli argomenti che riteniamo vadano letti da tutti. Sono separati dal resto per rimanere sempre in cima
acicca
Messaggi: 818
Iscritto il: 13/10/2011, 19:11

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda acicca » 15/06/2014, 10:53

Hai "absolutamente" ragione!!
Il cortisone peggiora notevolmente solo la DA che hai già, con i meccanismi che ha riportato Stephan.

M a r c o
Messaggi: 269
Iscritto il: 31/12/2013, 11:30
Località: Verona

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda M a r c o » 16/06/2014, 11:14

Ma perchè son fatto così!!!
La DA è l'unica malattia che dopo l'invenzione della cura... è aumentata. Si legge ovunque che è in aumento... ma pochi si chiedono il perchè.
dopo tutte queste belle spiegazioni ho congelato e non riesco a dimenticare
questa frase PERCHé PERCHé toink :lol: :lol: :lol:

Stephan
Messaggi: 133
Iscritto il: 23/05/2013, 16:19

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda Stephan » 17/06/2014, 5:42

Si' ma l'errore genetico e' dimostrato.
Se io mozzo una mano a una persona, il suo corpo è cambiato per sempre, ma il suo codice genetico è rimasto tale e quale.
La genetica non preclude cambiamenti.
Un esempio pratico sono i vaccini desensibilizzanti per gli allergeni, che tra l'altro prescrive anche il dott. Cadario.
Quando cresci, i fattori scatenanti per la DA sono sempre meno scatenanti, perchè il tuo corpo è costruito anche per adattarsi all'ambiente.
Resti allergico ma il tuo sistema immunitario ha compensato da solo.

Ora vorrei scrivere a proposito di un'altra cosa.
esistono dei composti in grado di bloccare l'evoluzione della DA o addirittura di farla regredire nelle manifestazioni più lievi, senza dare rebound o dipendenza.

inizio con i link agli studi (ce ne sarebbero altri ma questi sono rilevanti)
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20964572
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21633371
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24595568

si chiamano "peroxisome proliferator-activated receptor-α ligand" in inglese, abbreviati PPAR.

questo è il circolo vizioso che si instaura nella dermatite atopica.
Immagine

il cortisone agisce più o meno su tutti i punti infatti è molto efficace almeno all'inizio.
invece queste sostanze agiscono sui cheratinociti (cellule della pelle), e impediscono ad essi di chiamare in gioco le APC (cellule presentatrici dell'antigene).
il risultato è che grazie ai leganti dei recettori PPAR, le cellule della pelle non "chiamano" più il sistema immunitario ad intervenire, ma senza fare nessun tipo di immunosoppressione o senza intaccare il bilancio naturale di cortisone della pelle.

come si vede dagli studi sopra, contro placebo e contro gruppi che usano cortisone, sono molto efficaci nel controllare la dermatite, in uno studio addirittura come un cortisonico di media potenza.
Oppure hanno un altro utilizzo: si può far regredire l'eczema usando cortisone per il minimo necessario, ed in seguito applicare una di queste sostanze e bloccare l'effetto rebound del cortisone (!!!)

Ci sono diverse sostanze in questa famiglia di leganti ai recettori PPAR-alfa. Un breve elenco.
Oleodistillato di girasole, Clofibrato (una vecchia medicina per il colesterolo), Acido pirinixico, Palmitamide Mea, e a memoria, anche il semplice acido linoleico (che presumo essere contenuto proprio nell'oleodistillato di girasole).
Ce ne sono anche molte altre naturali, estratte dalle piante più varie (qui c'è uno studio sull'estratto di rucola... http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24610745 )

E' molto facile prepararsi una crema da soli con una di queste sostanze, e con pochi soldi si può avere una alternativa al cortisone molto più sicura

ora scusate scappo al lavoro, continuo quando ho tempo...

goldie
Moderatore
Messaggi: 613
Iscritto il: 15/08/2013, 22:39

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda goldie » 17/06/2014, 9:00

Sthepan...e nooooo, non ci puoi mollare proprio ora che la cosa si faceva interessante! ;)

comunque stavo pensando anch'io di cimentarmi nella realizzazione di creme casalinghe....sto spendendo un patrimonio
a settimana perchè a mia figlia i tubetti durano 5/6 giorni....so che è difficile, bisogna stare attenti nel dosaggio e poi
molti ingredienti non sono di facile reperibilità....però, visto che hai fatto 30, fai 31 e regalaci 'na ricettina facile facile
per una cremina basic....che dici, se po' fa'?

Patty72
Moderatore
Messaggi: 2259
Iscritto il: 13/10/2011, 14:47

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda Patty72 » 17/06/2014, 13:12

Attendiamo con ansia che ritorni!!!!mai avrei immaginato che la conversazione si facesse così interessante!

jana
Amministratore
Messaggi: 958
Iscritto il: 12/03/2009, 11:16
Località: Sassari

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda jana » 17/06/2014, 17:10

Ciao Stephan bentornato!!! :)
ho letto velocemente quindi forse mi sono persa dei pezzi, sono d'accordo sul fatto che non esiste un'unica soluzione (infatti anche nella scheda i-prob si definisce "paradigma" l'ipotesi della produzione di IL-12 con i batteri)

io non ho mai usato cortisone nel decorso della dermatite, eppure è durata parecchio, quindi almeno nel mio caso escludo in quello la causa, però mi interessa il discorso delle interleuchine...
mi interessa perché sto seguendo una dieta che tra le altre cose tende a inibire la produzione di IL-6, ovvero una interleuchina pro-infiammatoria (si cerca di ridurre la produzione, riducendo nella dieta le proteine animali tranne il pesce)
e l'ultima slide sul circolo vizioso, vorrei capirla meglio, quando hai tempo naturalmente --<@
The greatest enemy of knowledge is not ignorance, it is the illusion of knowledge. (Stephen Hawking)

Stephan
Messaggi: 133
Iscritto il: 23/05/2013, 16:19

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda Stephan » 17/06/2014, 18:27

ciao jana,
l'immagine è tratta da questo articolo
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22684102
che è leggibile gratuitamente a questo link
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3386810/

in pratica hanno scoperto uno dei meccanismi (probabilmente il principale, ma probabilmente non è l'unico) attraverso il quale l'infiammazione DA è auto-sostenuta.

1) i cheratociti producono le citochine TSLP, TNF-α, GM-CSF, IL-1α, IL-25, e IL-33
2) queste agiscono su varie cellule immunitarie tra cui le APC (antigen presenting cell) in particolare le DC (dendritic cell)
3) le quali poi migrano verso i linfonodi e spostano la differenziazione di cellule Th0 (indifferenziate) verso le Th2 (che reagiscono agli allergeni)
-in questo passaggio notano come la citochina TSLP è la principale coinvolta in questo processo (e qui agiscono proprio gli attivatori PPAR di cui parlavo prima)
-notano anche come il difetto genetico di chi ha la DA è proprio una sovra-espressione di TSLP
4)le cellule Th2 poi producono le loro citochine IL-4 e IL-13, "normale" meccanismo infiammatorio, che attraverso il gene POSTN inducono la produzione di periostina da parte dei fibroblasti
5) la periostina stimola la produzione di citochine da parte dei cheratociti e il circolo si chiude.
-la periostina è anche stimolatrice della proliferazione dei cheratociti, e qui si riconosce il meccanismo della DA che produce una pelle ispessita in certe zone, ma "impropriamente" differenziata (l'aspetto irregolare della pelle nelle zone ispessite)

una volta che il circolo è avviato, è difficile fermarlo.
il cortisone è molto efficace perchè agisce un po' dappertutto.
il cortisone
-è un attivatore PPAR quindi blocca la produzione TSLP
-è un immunosoppressore quindi agisce sui punti 3) 4)
-blocca la riproduzione cellulare della pelle e agisce su 5)

per questo in due giorni di cortisone, almeno all'inizio, la pelle magicamente torna OK.

I composti di cui parlavo (attivatori PPAR-a)invece interrompono il circolo vizioso sulla produzione di TSLP, e solamente li, quindi funzionano bene solo se l'infiammazione è leggera e non c'è un coinvolgimento di prima linea del sistema immunitario (per esempio in una allergia da contatto non funzionano).

Questo è stato il mio "trucchetto" per sfuggire dal cortisone.
Protopic per le fasi acute e far regredire l'infiammazione (agisce solo sul punto 4, in maniera molto forte però!)
e tutti i giorni, dappertutto, cremina magica al Clofibrato, che mi permette di diradare al massimo l'uso del protopic... e non entrare nel circolo rosacea->dipendenza

Il clofibrato è una vecchia medicina per il colesterolo, ma è anche un attivatore PPAR-a.
La dose giornaliera da prendere per bocca sarebbe di circa 1000-1500 milligrammi. ha effetti collaterali infatti è una medicina superata, però con questa quantità ci faccio 400 grammi di crema, quindi in realtà ne uso molto poco e solamente sulla pelle.
Me la preparo a 200 grammi alla volta, in un vasetto, prelevando il contenuto di 4 capsule con una siringa, 200 grammi di crema (uso la ceramol base, perchè costa relativamente poco e contiene anche Palmitamide MEA) e poi mescolo.
Immagine
https://www.dropbox.com/s/8fdkpy6ad43uyky/IMAG0836.jpg

usandola con costanza, 2-3 volte al giorno, la mia dermatite cortisone-indotta resta sotto controllo, e spero di guarire presto...
Su ITSAN chi ha fatto un uso pesante come me di cortisone, arriva al mio stadio in circa un anno e mezzo/due, io ho dimezzato i tempi (ma c'è dell'altro...c'è sempre dell'altro!)

Stephan
Messaggi: 133
Iscritto il: 23/05/2013, 16:19

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda Stephan » 17/06/2014, 18:47

ogni tanto il "flare" come lo chiamano su ITSAN, mi parte lo stesso... di solito qualche allergene... o sudando ora che fa caldo... ma delle volte anche così senza motivo apparente. l'astinenza da cortisone fa queste cose.

se c'è qualcuno di voi che usa il cortisone, diciamo da più di un paio di mesi (ma scommetto anche 1+ anni) e non riesce a metterlo meno di una volta a settimana, prenderei seriamente in considerazione l'idea di smetterlo.
smetterlo ora è un piccolo inferno, d'accordo...
però l'alternativa è che col tempo, lentamente, userete una quantità sempre maggiore, la vostra DA peggiorerà e quando andrete dal medico un giorno vi daranno pastiglioni, bendaggi al cortisone, iniezioni.
a quel punto smettere sarà un vero inferno...

oppure come me vi accorgete di un paio di semplici punti su mani e piedi dove non fa più nulla... e vi farete delle domande...

la cosa interessante è che dove avevo notato questa "dermatite resistente" ora non ho più nulla.
mi è rimasto soltanto un bello sfogo sulle caviglie dove non ho mai messo nulla, e davanti-dietro le ginocchia.

AH io ad esempio non me ne ero mai accorto, ma l'uso topico del cortisone mi aveva soppresso la funzionalità delle surrenali. quando l'ho smesso ho avuto due giorni di blocco, con le pupille che impazzivano (con la luce si aprivano e chiudevano come matte di continuo) e gli effetti di una febbrona da cavallo.

un altro effetto che avevo, questo però mentre lo usavo, è che soffrivo tantissimo il caldo, sopratutto sulle gambe e sui glutei, ma non solo. e dei puntini rossi sulla schiena e sul sedere. Ormai da anni mi definivo uno scaldinoso... ma la colpa era tutta del cortisone.

Lacie
Messaggi: 182
Iscritto il: 29/01/2013, 11:09

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda Lacie » 17/06/2014, 20:40

Ciao Stephan!
Ho iniziato a leggere questa conversazione solo ora e non ho ancora avuto il tempo di leggere tutti gli articoli che hai postato, ma sembra molto, molto interessante. Escludo che la dermatite in toto possa essere curata solo interrompendo i cortisonici, in quanto la DA di per sè è un malattia a sè stante, ma è molto probabile che curando la dermatite da cortisone si arrivi ad avere delle manifestazioni meno gravi. Tuttavia è un passo che non so se mi sento di fare...io uso il cortisone da tutta la vita, e ogni volta che ho provato ad interromperlo sono stata così male che ho dovuto recuperarlo. Vorrei provare a prepararmi la tua cremina, magari può funzionare per controllare gli eccessi di eczema in fase di "astinenza".
Riguardo gli effetti sistemici del cortisone, è cosa nota che il cortisone topico, assottigliando la pelle, sia in grado di attraversare le barriere cutanee facilmente e, se usato in grandi quantità, dare effetti non solo locali.

Stephan
Messaggi: 133
Iscritto il: 23/05/2013, 16:19

Re: LA VERA CURA NON SONO I PROBIOTICI

Messaggioda Stephan » 17/06/2014, 21:22

Il Dr. Rapaport ha fatto smettere il cortisone a 2500 persone, e sono guariti tutti.
Ti resterebbe, nella peggiore delle ipotesi, una dermatite minore di quella che hai ora mentre usi il cortisone.
Posso conoscere la tua storia di uso del cortisone?


Torna a “Argomenti Importanti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti