RADUNI UFFICIALI AUTUNNO/INVERNO 2019

Ciao a tutti,
sono stati confermati i raduni a Bologna, Padova e Milano per il giorno 12 Ottobre 2019.
Se vuoi raggiungerci compila il questionario cliccando QUI

Ciao a tutti :)
@eldoleo

La DA NON è una malattia della pelle

Qui raccogliamo gli argomenti che riteniamo vadano letti da tutti. Sono separati dal resto per rimanere sempre in cima
jana
Amministratore
Messaggi: 958
Iscritto il: 12/03/2009, 11:16
Località: Sassari

La DA NON è una malattia della pelle

Messaggioda jana » 15/10/2011, 12:55

Eppure la prima cosa che si pensa: cos'è questa macchia che fa tanto prurito? È un problema di pelle, devo telefonare subito al dermatologo, il quale spesso dopo una visita nel vero senso della parola (etimo Andare a vedere) senza ulteriori indagini, ci prescrive creme al cortisone salutandoci con alcune frasi "Non si sa nulla di questa malattia" "È lo stress" "Deve abituarsi e conviverci"
ebbene
non è proprio così. Come esseri umani siamo il frutto di un insieme (sistema) di attività LEGATE tra di loro.

Nel sistema immunitario umano tutto funziona come una catena di montaggio, se un solo ingranaggio risulta difettoso questo ripercuote i suoi effetti sugli altri ingranaggi.
Facciamo un esempio con una metafora: se le lancette di un orologio si fermano, non sono le lancette a essere guaste (a meno che non si siano incastrate) ma le cause saranno da riferirsi all'interno della scatola (batteria nel caso di automatici, ingranaggio nel caso di orologi a molla).
Ecco la nostra pelle è paragonabile alle lancette.
Andreste da un "lancettologo" per curare le lancette oppure andreste da un orologiaio?
Il nostro orologiaio è colui che riferisce il problema della pelle a un difetto di base genetica, ovvero l'Immunologo clinico che dopo una serie di esami e accertamenti ci prescriverà non una terapia-tampone come il cortisone, ma una terapia che cerchi di riequilibrare il nostro sistema immunitario.

Per capire meglio il meccanismo allego un file dell'anallergo che chiarisce quali ingranaggi siano difettosi

Tg Leonardo del 9 Maggio 2012 dottor Cadario spiega cos'è la dermatite atopica

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/me ... ec.html#p=
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
The greatest enemy of knowledge is not ignorance, it is the illusion of knowledge. (Stephen Hawking)

martino78
Messaggi: 1077
Iscritto il: 14/10/2011, 16:20

Re: La DA NON è una malattia della pelle

Messaggioda martino78 » 17/10/2011, 11:36

complimenti Jana...descrizione semplice chiara e diretta della DA.

jana
Amministratore
Messaggi: 958
Iscritto il: 12/03/2009, 11:16
Località: Sassari

Re: La DA NON è una malattia della pelle

Messaggioda jana » 17/10/2011, 11:43

complimenti Jana...descrizione semplice chiara e diretta della DA.
:) grasssie
The greatest enemy of knowledge is not ignorance, it is the illusion of knowledge. (Stephen Hawking)

whippingfloss
Messaggi: 25
Iscritto il: 13/10/2011, 13:54
Località: Pavia

Re: La DA NON è una malattia della pelle

Messaggioda whippingfloss » 17/10/2011, 13:46

Dal Corriere.it di oggi

http://www.corriere.it/salute/11_ottobr ... b142.shtml

Guardatevelo se ne avete voglia. Un concentrato di luoghi comuni....

Ciao
Paolo

Franci74
Messaggi: 1325
Iscritto il: 13/10/2011, 13:38
Località: Viareggio

Re: La DA NON è una malattia della pelle

Messaggioda Franci74 » 18/10/2011, 11:01

Infatti sono più interessanti i commenti della gente all'articolo, dell'articolo...avete notato quanto parlare si fa della DA negli ultimi tempi? peccato che dicano delle ca....... 8-)

Franci74
Messaggi: 1325
Iscritto il: 13/10/2011, 13:38
Località: Viareggio

Riassunto dal vecchio forum

Messaggioda Franci74 » 18/10/2011, 13:31

Questo intervento di Xav direi che è illuminante
"(...)Tu che hai la Dermatite Atopica, secondo i dermatologi dovresti curarti a
vita tramite farmaci (inutili) prescritti da loro. E' stato fatto apposta.
I protocolli americani invece non sono così fittizi. Gli americani infatti
curano le "cause".

La causa della tua malattia è una immunodeficienza: in pratica sei nato
con un recettore cellulare difettoso; quello della Interleuchina 12
.
Puoi mettere sulla tua pelle tutte le pomate del mondo che vuoi, senza
risolvere nulla, POICHE' LA TUA MALATTIA E' NEL SANGUE, E NON NELLA PELLE,
come invece i dermatologi vogliono darti a intendere
C'è un trucco che modifica il funzionamento del Sistema Immunitario
utilizzando le pareti dell'Intestino: se usi le cellule dell'Intestino per
regolare il Sistema Immunitario, l'infiammazione sulla tua pelle si
attenuerà di molto.
Come si fa???
Si fa così: chiedi al tuo medico di famiglia di prescrivcerti il probiotico
indicato per la DA. In realtà lo potresti comprare tu stesso in farmacia ma per
correttezza devo invitarti io a rivolgerti al tuo medico di famiglia.
Il probiotico stimula una citochina che serve a compensare naturalmente il
difetto del tuo recettore.
La regolazione immunitaria è lentissima: a volte servono sei mesi di bustine
(una bustina al giorno a completo digiuno)
Per accelerare il processo, puoi prendere una pillolina di antistaminico
alla sera, prima di andare a letto. Anche quella per alcuni mesi.
Il vaccino è un metodo ancora più radicale ed appropriato: prima si scopre
qual è il "trigger" ambientale, cioè l'innesco che "accende" la tua
infiammazione, e poi si prescrive il vaccino.
Trovare l'allergene colpevole è una cosa che neppure gli allergologi
riescono sempre a fare, poiché i convenzionali test (prick, RAST ecc.) fatti
sulla pelle, sono spesso evasivi e molto limitati.
E se prima non scopri l'allergene incriminato, non puoi assumere alcun
vaccino.
(...)

Franci74
Messaggi: 1325
Iscritto il: 13/10/2011, 13:38
Località: Viareggio

Re: Riassunto dal vecchio forum

Messaggioda Franci74 » 18/10/2011, 13:35

(...)Le patologie da scompenso immune vanno trattate con le migliori pratiche. La DA NON è una
patologia dell'epidermide (è quindi NON è dermatologica), è al contrario una patologia sistemica. L'attivazione è
intestinale, il tessuto bersaglio è la cute (per fortuna... perché poteva essere la stessa mucosa intestinale, con diarrea
persistente).L'antistaminico è un presidio sintomatico e non incide per nulla con la storia naturale della malattia, per cui, se somministrato da solo, non produrrà guarigione. L'unica interferenza con la storia naturale è data dalla stimolazione
alternativa e indiretta della produzione di Interferone Gamma.
L'altra terapia esistente, la immunoterapia vaccinale tollerizzante, non è indicata sia per la tenera età che per la eziologia, che come detto è condizionata da una immaturità funzionale provvisoria e reversibile della mucosa. La dermatite regredirà gradualmente nei mesi successivi. Statisticamente, in presenza di D.A. è meno comune che i neonati presentino forme allergiche primitive (persistenti e geneticamente determinate)
Purtroppo, infine, l'allattamento al seno non riesce a lenire la Dermatite Atopica neppure tramite l'aumento delle Ig-A .
P.S. Nella D.A i RAST sono generalmente negativi...»

jana
Amministratore
Messaggi: 958
Iscritto il: 12/03/2009, 11:16
Località: Sassari

Re: La DA NON è una malattia della pelle

Messaggioda jana » 19/10/2011, 14:54

Per quel che riguarda il legame tra DA e asma riporto qui un articolo interessante che avevo postato tempo fa in un altra sezione del forum.

Allergie e asma si verificano spesso insieme. Gli studi mostrano che il 50-70% dei bambini con gravi problemi di allergia alla pelle, la dermatite atopica, possono in seguito sviluppare l’asma. E’ quella che con termine medico viene definita come marcia atopica, ovvero il progressivo sensibilizzarsi di diversi organi alle forme allergiche. Un’equipe della Washington University School of Medicine ha dimostrato che, in esperimenti compiuti su topi, una sostanza prodotta dalla pelle danneggiata ha innescato i sintomi dell’asma.
La stessa sostanza, chiamata linfopoietina timica stromale è risultata presente anche nei polmoni di pazienti asmatici.
I ricercatori hanno studiato topi allevati con un difetto genetico che li ha fatti contrarre un’affezione simile all’eczema dell’uomo, scoprendo che la pelle malata produceva la linfopoietina timica stromale la cui funzione potrebbe essere quella di indicare all’organismo che la barriera protettiva non ha funzionato.
Un test sui polmoni dei topi ha poi riscontrato come questi organi rispondano alla sostanza con le stesse modalità con cui agiscono in presenza di un’affezione asmatica: secrezioni mucose, contrazione muscolare delle vie aeree e proliferazione dei globuli bianchi.
Un test su topi non modificati per contrarre l’eczema ha rilevato che, con l’introduzione di linfopoietina timica stromale, questi sviluppavano una forma asmatica, dando così la possibilità agli studiosi di individuare questa sostanza come la responsabile dell’incorrere dell’asma.
Dunque il trattamento precoce della eruzioni cutanee sulla pelle per impedirne la produzione potrebbero contribuire a frenare lo sviluppo dell’asma nei giovani pazienti affetti da eczema, così come i farmaci che bloccano la produzione di linfopoietina timica stromale potrebbero evitare lo sviluppo dell’asma anche nel caso che questa non sia strettamente correlata allo sviluppo dell’eczema.

Poveri topi!!
di seguito il link
http://www.stetoscopio.net/allergie/mar ... -le-cause/
The greatest enemy of knowledge is not ignorance, it is the illusion of knowledge. (Stephen Hawking)

jana
Amministratore
Messaggi: 958
Iscritto il: 12/03/2009, 11:16
Località: Sassari

Re: La DA NON è una malattia della pelle

Messaggioda jana » 19/10/2011, 17:13

The greatest enemy of knowledge is not ignorance, it is the illusion of knowledge. (Stephen Hawking)

acicca
Messaggi: 818
Iscritto il: 13/10/2011, 19:11

Re: La DA NON è una malattia della pelle

Messaggioda acicca » 19/10/2011, 20:02

:shock: è solo il pensiero del destino dei suoi poveri pazienti che mi impedisce di ridere - alla prossima visita da Cadario gli chiederemo un parere :lol:


Torna a “Argomenti Importanti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite